Ministero Dell Istruzione Dell Universit E Della Ricerca-Books Pdf

Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca
28 Jun 2020 | 17 views | 0 downloads | 31 Pages | 240.15 KB

Share Pdf : Ministero Dell Istruzione Dell Universit E Della Ricerca

Download and Preview : Ministero Dell Istruzione Dell Universit E Della Ricerca

Report CopyRight/DMCA Form For : Ministero Dell Istruzione Dell Universit E Della Ricerca



Transcription

Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione. LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA. 1 I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO 4, 1 1 La dislessia. 1 2 La disgrafia e la disortografia, 1 3 La discalculia. 1 4 La comorbilit, 2 L OSSERVAZIONE IN CLASSE 5, 2 1 Osservazione e prestazioni atipiche. 2 2 Osservazione degli stili di apprendimento, 3 DIDATTICA INDIVIDUALIZZATA E PERSONALIZZATA. STRUMENTI COMPENSATIVI MISURE DISPENSATIVE 6, 3 1 Documentazione dei percorsi didattici.
4 UNA DIDATTICA PER GLI ALUNNI CON DSA 8, 4 1 Scuola dell infanzia. 4 2 Scuola primaria, 4 3 Scuola secondaria di I e di II grado. 4 3 1 Disturbo di lettura, 4 3 2 Disturbo di scrittura. 4 3 3 Area del calcolo, 4 4 Didattica per le lingue straniere. 5 LA DIMENSIONE RELAZIONALE 20, 6 CHI FA CHE COSA 21.
6 1 Gli Uffici Scolastici Regionali, 6 2 Il Dirigente scolastico. 6 3 Il Referente di istituto, 6 4 I Docenti, 6 5 La Famiglia. 6 6 Gli Studenti, 6 7 Gli Atenei, 7 LA FORMAZIONE 27. 7 1 I contenuti della formazione, 7 2 Corso di perfezionamento e Master in. Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento. 7 3 Il progetto NTD e il progetto A scuola di dislessia. 7 4 I CTS Centri Territoriali di Supporto, 7 5 Supporto informativo alla formazione dei docenti e dei dirigenti scolastici.
Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione. LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA. La legge 8 ottobre 2010 n 170 riconosce la dislessia la disortografia la disgrafia e la. discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento DSA assegnando al sistema nazionale di. istruzione e agli atenei il compito di individuare le forme didattiche e le modalit di valutazione pi. adeguate affinch alunni e studenti con DSA possano raggiungere il successo formativo. Per la peculiarit dei Disturbi Specifici di Apprendimento la Legge apre in via generale un. ulteriore canale di tutela del diritto allo studio rivolto specificamente agli alunni con DSA diverso. da quello previsto dalla legge 104 1992 Infatti il tipo di intervento per l esercizio del diritto allo. studio previsto dalla Legge si focalizza sulla didattica individualizzata e personalizzata sugli. strumenti compensativi sulle misure dispensative e su adeguate forme di verifica e valutazione. A questo riguardo la promulgazione della legge 170 2010 riporta in primo piano un. importante fronte di riflessione culturale e professionale su ci che oggi significa svolgere la. funzione docente Le Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito. scolastico sollecitano ancora una volta la scuola nel contesto di flessibilit e di autonomia avviato. dalla legge 59 99 a porre al centro delle proprie attivit e della propria cura la persona sulla base. dei principi sanciti dalla legge 53 2003 e dai successivi decreti applicativi La definizione e la. realizzazione delle strategie educative e didattiche devono sempre tener conto della singolarit e. complessit di ogni persona della sua articolata identit delle sue aspirazioni capacit e delle sue. fragilit nelle varie fasi di sviluppo e di formazione. In tale contesto si inserisce la legge 170 2010 rivolta ad alunni che necessitano oltre ai. prioritari interventi di didattica individualizzata e personalizzata anche di specifici strumenti e. misure che derogano da alcune prestazioni richieste dalla scuola Per consentire pertanto agli. alunni con DSA di raggiungere gli obiettivi di apprendimento devono essere riarticolate le modalit. didattiche e le strategie di insegnamento sulla base dei bisogni educativi specifici in tutti gli ordini. e gradi di scuola, Le Linee guida presentano alcune indicazioni elaborate sulla base delle pi recenti. conoscenze scientifiche per realizzare interventi didattici individualizzati e personalizzati nonch. per utilizzare gli strumenti compensativi e per applicare le misure dispensative Esse indicano il. livello essenziale delle prestazioni richieste alle istituzioni scolastiche e agli atenei per garantire il. diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA. Il documento presenta la descrizione dei Disturbi Specifici di Apprendimento amplia alcuni. concetti pedagogico didattici ad essi connessi e illustra le modalit di valutazione per il diritto allo. studio degli alunni e degli studenti con DSA nelle istituzioni scolastiche e negli atenei Un capitolo. poi dedicato ai compiti e ai ruoli assunti dai diversi soggetti coinvolti nel processo di inclusione. degli alunni e degli studenti con DSA uffici scolastici regionali istituzioni scolastiche dirigenti. docenti alunni e studenti famiglie atenei L ultimo dedicato alla formazione. Sul sito internet del MIUR presso l indirizzo web http www istruzione it web istruzione dsa. possibile visionare schede di approfondimento costantemente aggiornate relative alla dislessia. alla disortografia e disgrafia alla discalculia alla documentazione degli interventi didattici attivati. dalla scuola come per esempio il Piano Didattico Personalizzato e alle varie questioni inerenti i. DSA che si porranno con l evolvere della ricerca scientifica. Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione. 1 I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO, I Disturbi Specifici di Apprendimento interessano alcune specifiche abilit. dell apprendimento scolastico in un contesto di funzionamento intellettivo adeguato all et. anagrafica Sono coinvolte in tali disturbi l abilit di lettura di scrittura di fare calcoli Sulla base. dell abilit interessata dal disturbo i DSA assumono una denominazione specifica dislessia. lettura disgrafia e disortografia scrittura discalculia calcolo. Secondo le ricerche attualmente pi accreditate i DSA sono di origine neurobiologica allo. stesso tempo hanno matrice evolutiva e si mostrano come un atipia dello sviluppo modificabili. attraverso interventi mirati, Posto nelle condizioni di attenuare e o compensare il disturbo infatti il discente pu. raggiungere gli obiettivi di apprendimento previsti E da notare inoltre e ci non affatto. irrilevante per la didattica che gli alunni con DSA sviluppano stili di apprendimento specifici volti. a compensare le difficolt incontrate a seguito del disturbo. 1 1 La dislessia, Da un punto di vista clinico la dislessia si manifesta attraverso una minore correttezza e. rapidit della lettura a voce alta rispetto a quanto atteso per et anagrafica classe frequentata. istruzione ricevuta, Risultano pi o meno deficitarie a seconda del profilo del disturbo in base all et la lettura.
di lettere di parole e non parole di brani In generale l aspetto evolutivo della dislessia pu farlo. somigliare a un semplice rallentamento del regolare processo di sviluppo Tale considerazione. utile per l individuazione di eventuali segnali anticipatori fin dalla scuola dell infanzia. 1 2 La disgrafia e la disortografia, Il disturbo specifico di scrittura si definisce disgrafia o disortografia a seconda che interessi. rispettivamente la grafia o l ortografia La disgrafia fa riferimento al controllo degli aspetti grafici. formali della scrittura manuale ed collegata al momento motorio esecutivo della prestazione la. disortografia riguarda invece l utilizzo in fase di scrittura del codice linguistico in quanto tale. La disgrafia si manifesta in una minore fluenza e qualit dell aspetto grafico della scrittura la. disortografia all origine di una minore correttezza del testo scritto entrambi naturalmente sono. in rapporto all et anagrafica dell alunno, In particolare la disortografia si pu definire come un disordine di codifica del testo scritto. che viene fatto risalire ad un deficit di funzionamento delle componenti centrali del processo di. scrittura responsabili della transcodifica del linguaggio orale nel linguaggio scritto. 1 3 La discalculia, La discalculia riguarda l abilit di calcolo sia nella componente dell organizzazione della. cognizione numerica intelligenza numerica basale sia in quella delle procedure esecutive e del. Nel primo ambito la discalculia interviene sugli elementi basali dell abilit numerica il. subitizing o riconoscimento immediato di piccole quantit i meccanismi di quantificazione la. seriazione la comparazione le strategie di composizione e scomposizione di quantit le strategie di. calcolo a mente, Nell ambito procedurale invece la discalculia rende difficoltose le procedure esecutive per lo. pi implicate nel calcolo scritto la lettura e scrittura dei numeri l incolonnamento il recupero dei. fatti numerici e gli algoritmi del calcolo scritto vero e proprio. Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione. 1 4 La comorbilit, Pur interessando abilit diverse i disturbi sopra descritti possono coesistere in una stessa.
persona ci che tecnicamente si definisce comorbilit. Ad esempio il Disturbo del Calcolo pu presentarsi in isolamento o in associazione pi. tipicamente ad altri disturbi specifici, La comorbilit pu essere presente anche tra i DSA e altri disturbi di sviluppo disturbi di. linguaggio disturbi di coordinazione motoria disturbi dell attenzione e tra i DSA e i disturbi. emotivi e del comportamento, In questo caso il disturbo risultante superiore alla somma delle singole difficolt poich. ognuno dei disturbi implicati nella comorbilit influenza negativamente lo sviluppo delle abilit. complessive, 2 OSSERVAZIONE IN CLASSE, I Disturbi Specifici di Apprendimento hanno una componente evolutiva che comporta la loro. manifestazione come ritardo e o atipia del processo di sviluppo definito sulla base dell et. anagrafica e della media degli alunni o degli studenti presenti nella classe. Alcune ricerche hanno inoltre evidenziato che ai DSA si accompagnano stili di apprendimento. e altre caratteristiche cognitive specifiche che importante riconoscere per la predisposizione di. una didattica personalizzata efficace, Ci assegna alla capacit di osservazione degli insegnanti un ruolo fondamentale non solo nei. primi segmenti dell istruzione scuola dell infanzia e scuola primaria per il riconoscimento di un. potenziale disturbo specifico dell apprendimento ma anche in tutto il percorso scolastico per. individuare quelle caratteristiche cognitive su cui puntare per il raggiungimento del successo. 2 1 Osservazione delle prestazioni atipiche, Per individuare un alunno con un potenziale Disturbo Specifico di Apprendimento non.
necessariamente si deve ricorrere a strumenti appositi ma pu bastare almeno in una prima fase. far riferimento all osservazione delle prestazioni nei vari ambiti di apprendimento interessati dal. disturbo lettura scrittura calcolo, Ad esempio per ci che riguarda la scrittura possibile osservare la presenza di errori. ricorrenti che possono apparire comuni ed essere frequenti in una fase di apprendimento o in una. classe precedente ma che si presentano a lungo ed in modo non occasionale Nei ragazzi pi grandi. possibile notare l estrema difficolt a controllare le regole ortografiche o la punteggiatura. Per quanto concerne la lettura possono essere indicativi il permanere di una lettura sillabica. ben oltre la met della prima classe primaria la tendenza a leggere la stessa parola in modi diversi. nel medesimo brano il perdere frequentemente il segno o la riga. Quando un docente osserva tali caratteristiche nelle prestazioni scolastiche di un alunno. predispone specifiche attivit di recupero e potenziamento Se anche a seguito di tali interventi. l atipia permane sar necessario comunicare alla famiglia quanto riscontrato consigliandola di. ricorrere ad uno specialista per accertare la presenza o meno di un disturbo specifico di. apprendimento, bene precisare che le ricerche in tale ambito rilevano che circa il 20 degli alunni soprattutto. nel primo biennio della scuola primaria manifestano difficolt nelle abilit di base coinvolte dai. Disturbi Specifici di Apprendimento Di questo 20 tuttavia solo il tre o quattro per cento. presenteranno un DSA Ci vuol dire che una prestazione atipica solo in alcuni casi implica un disturbo. Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione. 2 2 Osservazione degli stili di apprendimento, Gli individui apprendono in maniera diversa uno dall altro secondo le modalit e le strategie. con cui ciascuno elabora le informazioni Un insegnamento che tenga conto dello stile di. apprendimento dello studente facilita il raggiungimento degli obiettivi educativi e didattici. Ci significativo per l argomento in questione in quanto se la costruzione dell attivit. didattica sulla base di un determinato stile di apprendimento favorisce in generale tutti gli alunni. nel caso invece di un alunno con DSA fare riferimento nella prassi formativa agli stili di. apprendimento e alle diverse strategie che lo caratterizzano diventa un elemento essenziale e. dirimente per il suo successo scolastico, 3 LA DIDATTICA INDIVIDUALIZZATA E PERSONALIZZATA. STRUMENTI COMPENSATIVI E MISURE DISPENSATIVE, La Legge 170 2010 dispone che le istituzioni scolastiche garantiscano l uso di una didattica.
individualizzata e personalizzata con forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano. LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO ALLEGATE AL DECRETO MINISTERIALE 12 LUGLIO 2011 Ministero dell Istruzione dell Universit e della Ricerca D G per lo studente l integrazione la partecipazione e la comunicazione 2 LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA SOMMARIO

Related Books

HD Camcorder Detailed User Guide Canon Global

HD Camcorder Detailed User Guide Canon Global

Basic User Guide 0Read well and keep in a safe place where it can be accessed easily when necessary Memo 0The large core filter is for use with an AV cable Do not use it with any cable other than the AV cable The small core filter is for use with the AC adapter Do not use it with anything other than the AC adapter

HD Camcorder Instruction Manual gdlp01 c wss com

HD Camcorder Instruction Manual gdlp01 c wss com

HD Camcorder Instruction Manual Y 2 IntroductionImportant within an equilateral triangle is intended to alert the user to the presence of important operating and maintenance servicing instructions in the literature accompanying the product 4 In these safety instructions the word product refers to the Canon HD Camcorder VIXIA HF M40 A VIXIA HF M41 A VIXIA HF M400 A and all

PUB DIM 1145 000

PUB DIM 1145 000

HD Camcorder VIXIA HF G40 systems This device complies with Part 15 of the FCC Rules Operation is subject to the following two conditions 1 This device may not cause harmful interference and 2 this device must accept any interference received including interference that may cause undesired operation Note This equipment has been tested and found to comply with the limits for a class

Cam scope HD Manuel d instruction Fran ais

Cam scope HD Manuel d instruction Fran ais

4 In these safety instructions the word product refers to the Canon HD Camcorder VIXIA HV40 A and all its accessories 1 Read these instructions 2 Keep these instructions 3 Heed all warnings 4 Follow all instructions 5 Do not use this apparatus near water 6 Clean only with dry cloth 7 Do not install near any heat sources such as radiators heat registers stoves or

Blood Glucose Monitoring System freestyleserver com

Blood Glucose Monitoring System freestyleserver com

Do not use control solution past the expiry date Do not add water or any liquid to control solution Control solution tests are specified to be accurate only when used between 15 to 40 C 59 to 104 F Control solution test results should fall within the range printed on the test strip vial label

Blood Glucose Monitoring System USER GUIDE

Blood Glucose Monitoring System USER GUIDE

Control solution testing Intended use The OneTouch Ultra 2 Blood Glucose Monitoring System is intended to be used for the quantitative measurement of glucose sugar in fresh capillary whole blood The OneTouch Ultra 2 System is intended for use outside the body in vitro diagnostic use by people with diabetes at home and by health care professionals in a clinical setting as an aid

Composing Web services on the Semantic Web

Composing Web services on the Semantic Web

Composing Web services on the Semantic Web Brahim Medjahed 1 Athman Bouguettaya 1 Ahmed K Elmagarmid 2 1 Department of Computer Science Virginia Tech 7054 Haycock Road Falls Church VA 22043 USA e mail brahim athman vt edu 2 Department of Computer Sciences Purdue University 250 N University Street West Lafayette IN 47907 USA e mail ake cs purdue edu Edited by V Atluri A Joshi

ENABLING SEMANTIC SEARCH IN STRUCTURED P2P NETWORKS VIA

ENABLING SEMANTIC SEARCH IN STRUCTURED P2P NETWORKS VIA

ENABLING SEMANTIC SEARCH IN STRUCTURED P2P NETWORKS VIA DISTRIBUTED DATABASES AND WEB SERVICES IADIS WWW Internet 2009 International Social Networks Web 2 0 Conference Roma 19 22 Nov 09

Bringing Semantics to Web Services with OWL S

Bringing Semantics to Web Services with OWL S

Semantic Web can be used to augment these standards The resulting Web Service specifications enable the development of software programs that can interpret descriptions World Wide Web 2007 10 243 277 DOI 10 1007 s11280 007 0033 x This work was performed while Paolucci was at the Robotics Institute Carnegie Mellon University Sirin was at the University of Maryland College Park and

Semantic Web Services How to enable Service Commerce

 Semantic Web Services How to enable Service Commerce

Web Services Search Engine 1 Search Engine for Web Services fully automated focused crawling process aggregating information from multiple sources into a semantic model efficient means for finding services community features enabling understanding and selecting right services www sti innsbruck at Web Service Search Engine

Enabling Semantic Web Services for Desktop Environment

Enabling Semantic Web Services for Desktop Environment

Enabling Semantic Web Services for Desktop Environment Bachelor Thesis von Markus Schr der November 2012 Fachbereich Informatik The Knowledge Engineering group Enabling Semantic Web Services for Desktop Environment Vorgelegte Bachelor Thesis von Markus Schr der 1 Gutachten Prof Johannes F rnkranz 2 Gutachten Dr Heiko Paulheim Tag der Einreichung Erkl rung zur Bachelor Thesis