Contratto Collettivo Nazionale Del Comparto Scuola-Books Pdf

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DEL COMPARTO SCUOLA
19 Mar 2020 | 32 views | 0 downloads | 104 Pages | 745.13 KB

Share Pdf : Contratto Collettivo Nazionale Del Comparto Scuola

Download and Preview : Contratto Collettivo Nazionale Del Comparto Scuola


Report CopyRight/DMCA Form For : Contratto Collettivo Nazionale Del Comparto Scuola



Transcription

art 39 rapporti di lavoro a tempo parziale, art 40 rapporto di lavoro a tempo determinato. art 41 docenti che operano nell ambito dei corsi di laurea in scienze della. formazione primaria e di scuole di specializzazione per l insegnamento. nelle scuole secondarie, art 42 servizio prestato dai docenti per progetti concordati con le universit. art 43 modalit di svolgimento delle attivit di tirocinio didattico presso le sedi. scolastiche e delle funzioni di supporto dell attivit scolastica. CAPO V PERSONALE ATA, art 44 contratto individuale di lavoro. art 45 periodo di prova, art 46 sistema di classificazione professionale del personale ATA. art 47 compiti del personale ATA, art 48 mobilit professionale del personale ATA.
art 49 valorizzazione della professionalit degli assistenti amministrativi e tecnici e. dei collaboratori scolastici, art 50 posizioni economiche per il personale ATA. art 51 orario di lavoro ATA, art 52 permessi ed assenze del personale ATA chiamato a ricoprire cariche. pubbliche elettive, art 53 modalit di prestazione dell orario di lavoro. art 54 ritardi recuperi e riposi compensativi, art 55 riduzione dell orario di lavoro a 35 ore settimanali. art 56 indennit di direzione e sostituzione del DSGA. art 57 collaborazioni plurime per il personale ATA. art 58 rapporto di lavoro a tempo parziale, art 59 contratto a tempo determinato per il personale in servizio.
art 60 rapporto di lavoro a tempo determinato, art 61 restituzione alla qualifica di provenienza. art 62 sequenza contrattuale, CAPO VI LA FORMAZIONE. art 63 formazione in servizio, art 64 fruizione del diritto alla formazione. art 65 livelli di attivit, art 66 il piano annuale delle istituzioni scolastiche. art 67 i soggetti che offrono formazione, art 68 formazione in ingresso.
art 69 formazione per il personale delle scuole in aree a rischio o a forte processo. immigratorio o frequentate da nomadi, art 70 formazione degli insegnanti che operano in ambienti di apprendimento. particolari, art 71 commissione bilaterale per la formazione. CAPO VII TUTELA DELLA SALUTE NELL AMBIENTE DI LAVORO. art 72 finalit, art 73 il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. art 74 organismi paritetici territoriali, art 75 osservatorio nazionale paritetico della sicurezza. art 76 norme di rinvio, CAPO VIII ASPETTI ECONOMICO RETRIBUTIVI GENERALI.
art 77 struttura della retribuzione, art 78 aumenti della retribuzione base. art 79 progressione professionale, art 80 tredicesima mensilit. art 81 effetti dei nuovi stipendi, art 82 compenso individuale accessorio per il personale ATA. art 83 retribuzione professionale docenti, art 84 fondo dell istituzione scolastica. art 85 nuovi criteri di ripartizione delle risorse per il finanziamento del fondo. dell istituzione scolastica, art 86 compensi accessori per il personale in servizio presso ex IRRE e MPI.
art 87 attivit complementari di educazione fisica, art 88 indennit e compensi a carico del fondo d istituto. art 89 direttore dei servizi generali e amministrativi. art 90 norme transitorie di parte economica, CAPO IX NORME DISCIPLINARI. Sezione I personale docente, art 91 rinvio delle norme disciplinari. Sezione II personale amministrativo tecnico e ausiliario. art 92 obblighi del dipendente, art 93 sanzioni e procedure disciplinari. art 94 competenze, art 95 codice disciplinare, art 96 rapporto tra procedimento disciplinare e procedimento penale.
art 97 sospensione cautelare in caso di procedimento penale. art 98 comitato paritetico sul mobbing, art 99 codice di condotta relativo alle molestie sessuali nei luoghi di lavoro. CAPO X PERSONALE DELLE SCUOLE ITALIANE ALL ESTERO, art 100 vertenze ed organismi di conciliazione. art 101 sistema delle relazioni sindacali, art 102 partecipazione. art 103 impegni connessi con l attuazione dell autonomia scolastica e con il piano. dell offerta formativa, art 104 progetti finalizzati al miglioramento dell offerta formativa ed al. superamento del disagio scolastico, art 105 ferie, art 106 rapporto di lavoro a tempo determinato.
art 107 orari e ore eccedenti, art 108 mobilit tra le istituzioni scolastiche all estero. art 109 mobilit professionale verso le istituzioni scolastiche all estero. art 110 iscrizione alle graduatorie permanenti per la destinazione all estero. art 111 modalit di svolgimento della prova di accertamento della conoscenza della. art 112 valutazione della prova di accertamento linguistico. art 113 riformulazione e aggiornamento delle graduatorie permanenti. art 114 gestione delle graduatorie per la destinazione all estero. art 115 esaurimento di graduatoria e prove straordinarie. art 116 durata del servizio all estero, art 117 interruzione del servizio all estero. art 118 calcolo degli anni di servizio all estero, art 119 restituzione ai ruoli metropolitani in caso di assenze per malattia. art 120 restituzione ai ruoli metropolitani per incompatibilit e per motivi di. art 121 restituzione al ruoli metropolitani a seguito di sanzioni disciplinari. art 122 foro competente, art 123 norme applicative. art 124 fruizione dei permessi, art 125 fruizione del diritto alla formazione.
art 126 sequenza contrattuale, CAPO XI PERSONALE DELLE ISTITUZIONI EDUCATIVE. art 127 profilo professionale e funzione del personale educativo. art 128 attivit educativa, art 129 azioni funzionali all attivit educativa. art 130 attivit aggiuntive, art 131 attivit di progettazione a livello di istituzione. art 132 attivit di collaborazione con il dirigente scolastico. art 133 obblighi di lavoro, art 134 norma finale, CAPO XII CONCILIAZIONE ED ARBITRATO. art 135 tentativo obbligatorio di conciliazione, art 136 arbitrato.
art 137 modalit di designazione dell arbitro, art 138 norma finale. CAPO XIII TELELAVORO, art 139 disciplina del telelavoro. art 140 orario di lavoro, art 141 formazione, art 142 copertura assicurativa. art 143 criteri operativi, art 144 norma finale di rinvio. CAPO XIV DISPOSIZIONI FINALI, art 145 personale in particolari posizioni di stato.
art 146 normativa vigente e disapplicazioni, art 147 aumenti contrattuali ai capi d istituto. art 148 previdenza complementare, art 149 verifica delle disponibilit finanziarie complessive. art 150 norma di rinvio, CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DEL COMPARTO SCUOLA. QUADRIENNIO GIURIDICO 2006 09 E 1 BIENNIO ECONOMICO 2006 07. Le disposizioni contrattuali che seguono riportano tutte le norme di fonte negoziale vigenti sia. che si tratti di nuove che di precedenti queste ultime modificate o meno. Le disposizioni legislative anche se eventualmente abrogate sono da considerarsi tuttora in. vigore ai fini contrattuali qualora esplicitamente richiamate nel testo che segue come previsto. dell art 69 del decreto legislativo n 165 2001, La presente premessa fa parte integrante del CCNL qui sottoscritto dalle parti. CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI, ART 1 CAMPO DI APPLICAZIONE DURATA DECORRENZA DEL PRESENTE.
1 Il presente contratto collettivo nazionale per il quadriennio giuridico 2006 2009 e per il. biennio economico 2006 2007 si applica a tutto il personale con rapporto di lavoro a tempo. indeterminato o a tempo determinato appartenente al comparto di cui all art 2 lettera I del. contratto collettivo nazionale quadro sottoscritto l 11 giugno 2007 Il personale del comparto si. articola nelle seguenti aree professionali, a area della funzione docente. b area dei servizi generali tecnici e amministrativi. 2 Il presente contratto concerne il periodo 1 gennaio 2006 31 dicembre 2009 per la parte. normativa ed valido dal 1 gennaio 2006 fino al 31 dicembre 2007 per la parte economica. 3 Gli effetti giuridici decorrono dal giorno della sottoscrizione salvo diversa prescrizione del. presente contratto La stipulazione si intende avvenuta al momento della sottoscrizione del. contratto da parte dei soggetti negoziali a seguito del perfezionamento delle procedure di cui. all art 47 del decreto legislativo n 165 2001 Gli istituti a contenuto economico e normativo. con carattere vincolato ed automatico sono applicati entro trenta giorni dalla predetta data di. stipulazione, 4 Il presente contratto alla scadenza si rinnova tacitamente di anno in anno qualora non ne. sia data disdetta da una delle parti con lettera raccomandata In caso di disdetta le dispo. sizioni contrattuali rimangono in vigore fino a quando non siano sostituite dal successivo. contratto collettivo fermo restando quanto previsto dall art 48 comma 3 del decreto. legislativo n 165 2001, 5 Dopo un periodo di vacanza contrattuale pari a tre mesi dalla data di scadenza della parte. economica del presente contratto ai dipendenti del comparto sar corrisposta la relativa. indennit secondo le scadenze previste dall accordo sul costo del lavoro del 23 luglio 1993 Per. l erogazione di detta indennit si applica la procedura contrattuale di cui agli artt 47 e 48 del. decreto legislativo n 165 2001, 6 In sede di rinnovo biennale per la parte economica ulteriore punto di riferimento del. negoziato sar costituito dalla comparazione tra l inflazione programmata e quella effettiva. intervenuta nel biennio in questione secondo quanto previsto dall accordo tra Governo e parti. sociali del 23 luglio 1993, 7 Eventuali sequenze contrattuali previste nel corpo del presente CCNL si intendono da.
svolgersi in sede ARAN e tra le Parti firmatarie del CCNL. 8 Per quanto concerne il personale scolastico delle province autonome di Trento e Bolzano si. applica quanto previsto dai decreti legislativi 24 07 96 nn 433 e 434 quest ultimo come. integrato dal decreto legislativo n 354 1997, ART 2 INTERPRETAZIONE AUTENTICA DEL CONTRATTO. 1 Quando insorgano controversie sull interpretazione del contratto collettivo nazionale o. integrativo le parti che lo hanno sottoscritto si incontrano entro 30 giorni dalla richiesta di cui. al successivo comma 2 per definire consensualmente il significato della clausola controversa. La procedura deve concludersi entro 30 giorni dalla data del primo incontro. 2 Al fine di cui al comma 1 la parte interessata invia all altra apposita richiesta scritta con. lettera raccomandata La richiesta deve contenere una sintetica descrizione dei fatti e degli. elementi di diritto sui quali si basa essa deve comunque far riferimento a problemi. interpretativi ed applicativi di rilevanza generale. 3 L eventuale accordo sostituisce la clausola controversa sin dall inizio della vigenza del. contratto collettivo nazionale o integrativo, CAPO II RELAZIONI SINDACALI. ART 3 OBIETTIVI E STRUMENTI, 1 Il sistema delle relazioni sindacali nel rispetto delle distinzioni dei ruoli e delle rispettive. responsabilit dell amministrazione scolastica e dei sindacati persegue l obiettivo di. contemperare l interesse dei dipendenti al miglioramento delle condizioni di lavoro e alla. crescita professionale con l esigenza di incrementare l efficacia e l efficienza dei servizi prestati. alla collettivit Esso improntato alla correttezza e trasparenza dei comportamenti. 2 Qualora il contesto delle relazioni sindacali di cui al presente capo faccia riferimento a. criteri o linee di indirizzo che ai sensi dei successivi articoli siano anche oggetto di trattativa. integrativa decentrata queste stesse linee di indirizzo al fine di garantire e tutelare. omogeneit di impostazione per l intero sistema scolastico nazionale possono essere oggetto. di indicazioni quadro elaborate dal Ministro dell Istruzione nell ambito di quanto definito dal. presente contratto e dandone preventiva informazione alle Organizzazioni Sindacali firmatarie. del presente CCNL, 3 Il sistema delle relazioni sindacali si articola nei seguenti modelli relazionali. a contrattazione collettiva si svolge in ambito territoriale nazionale regionale e a livello. di istituzione scolastica con le modalit i tempi e le materie indicate agli articoli 4 e 6. b partecipazione si articola negli istituti dell informazione della concertazione e delle. intese Essa pu prevedere altres l istituzione di commissioni paritetiche con finalit. propositive secondo le modalit indicate nell articolo 5. c interpretazione autentica dei contratti collettivi di cui all art 2. ART 4 CONTRATTAZIONE COLLETTIVA INTEGRATIVA, 1 La contrattazione collettiva integrativa finalizzata ad incrementare la qualit del servizio.
scolastico sostenendo i processi innovatori in atto anche mediante la valorizzazione delle. professionalit coinvolte, 2 In sede di contrattazione collettiva integrativa nazionale disciplinato. A MOBILITA, con cadenza di norma biennale collegata alla durata di definizione dell organico la. mobilit compartimentale a domanda e d ufficio In tale ambito si dovr garantire la stabilit. pluriennale dell organico al fine di assicurare la continuit didattica del personale docente con. particolare riferimento ai docenti di sostegno e a quelli impegnati nelle aree a rischio nelle. scuole di montagna e nelle classi funzionanti negli ospedali Inoltre sempre in sede di. contrattazione verranno ricercate le forme appropriate per favorire l incontro tra competenze. ed aspirazioni dei singoli insegnanti e le esigenze formative che processi innovativi e diagnosi. valutative fanno maturare nelle singole scuole, utilizzazione del personale in altre attivit di insegnamento. utilizzazione del personale soprannumerario e inidoneo nonch di quello collocato fuori. 4 art 123 norme applicative art 124 fruizione dei permessi art 125 fruizione del diritto alla formazione art 126 sequenza contrattuale

Related Books

Basic english grammar Book 2

Basic english grammar Book 2

grammar provided by SADDLEBACK S BASIC ENGLISH GRAMMAR 1 and 2 Helpful marginal notes throughout the books have been provided to reinforce existing skills and call attention to common problem areas We wish you every success in your pursuit of English proficiency Note to the Student from the Publisher What you ll find in this book 1 Nouns 7 23 Common Nouns 7 Proper Nouns 8 Singular Nouns

GRAMMAR Book GRAMMAR 1 tailieudientu lrc tnu edu vn

GRAMMAR Book GRAMMAR 1 tailieudientu lrc tnu edu vn

grammar provided by SADDLEBACK S BASIC ENGLISH GRAMMAR 1 and 2 Helpful marginal notes throughout the books have been provided to reinforce existing skills and call attention to common problem areas We wish you every success in your pursuit of English proficiency 1 What is Grammar 5 2 The Capital Letter 6 3 Nouns 8 Common Nouns 8 Proper Nouns 13 Singular Nouns 21 Plural Nouns 23

FULL D1 DVR User Manual surveillance download com

FULL D1 DVR User Manual surveillance download com

FULL D1 DVR User Manual Intelligent Video Surveillance GUI Display with USB Mouse Control Please read instructions thoroughly before operation and retain it for future reference For the actual display amp operation please refer to your DVR in hand

CD DVD Player Sony

CD DVD Player Sony

CD DVD Player 2US WARNING To reduce the risk of fire or electric shock do not expose this apparatus to rain or moisture To avoid electrical shock do not open the cabinet Refer servicing to qualified personnel only The AC power cord must be changed only at a qualified service shop Batteries or batteries installed apparatus shall not be exposed to excessive heat such as sunshine fire or

DCR HC32 HC42 docs sony com

DCR HC32 HC42 docs sony com

DCR HC32 HC42 2 584 906 11 1 For customers in the U S A If you have any questions about this product you may call Sony Customer Information Center 1 800 222 SONY 7669 The number below is for the FCC related matters only Regulatory Information Declaration of Conformity Trade Name SONY Model No DCR HC32 Responsible Party Sony

DVR User Manual DVR Connection

DVR User Manual DVR Connection

This model DVR Digital Video Recorder is designed specially for CCTV system It adopts high performance video processing chips and embedded Linux system Meanwhile it utilizes many most advanced technologies such as standard H 264 with low bit rate Dual stream SATA interface VGA output mouse supported IE browser supported with full remote control mobile view by phones etc which

DCR SR45 SR46 SR65 SR85 Sony

DCR SR45 SR46 SR65 SR85 Sony

Trade Name SONY Model No DCR SR45 DCR SR46 Responsible Party Sony Electronics Inc Address 16530 Via Esprillo San Diego CA 92127 U S A Telephone number 858 942 2230 This device complies with Part 15 of the FCC Rules Operation is subject to the following two conditions 1 This device may not cause harmful interference and 2 this device must accept any interference received

Operating Guide Sony

Operating Guide Sony

Operating Guide DCR HC38 Getting Started 10 Recording Playback 17 Using the Menu 27 Dubbing Editing 42 Using a Computer 46 Troubleshooting 50 Additional Information 57 Quick Reference 67 Spanish Quick Guide Gu a r pida en espa ol 74 2 To reduce fire or shock hazard do not expose the unit to rain or moisture This symbol is intended to alert the user to the presence of uninsulated

High Definition Digital Video Recorder Sony

High Definition Digital Video Recorder Sony

contact the Sony Customer Information Service Center at 1 800 222 SONY 7669 Protecting the HD Digital Video Recorder To prevent internal heat build up do not block the ventilation openings Do not install the HD Digital Video Recorder in a hot or humid place or in a place subject to excessive dust or mechanical vibration Owner s Record The model and serial numbers are located at the

Professional Video Monitor Sony

Professional Video Monitor Sony

4 566 075 15 1 Professional Video Monitor Operating Instructions Before operating the unit please read this manual thoroughly and retain it for future reference