Capitolo 5 L Acquacoltura Farm With Science-Books Pdf

Capitolo 5 L acquacoltura Farm with science
03 Sep 2020 | 3 views | 0 downloads | 94 Pages | 3.37 MB

Share Pdf : Capitolo 5 L Acquacoltura Farm With Science

Download and Preview : Capitolo 5 L Acquacoltura Farm With Science

Report CopyRight/DMCA Form For : Capitolo 5 L Acquacoltura Farm With Science



Transcription

5 1 Alcuni aspetti evolutivi dell acquacoltura, italiana nel contesto mediterraneo. Cataudella S, Le origini, L acquacoltura marina italiana ha radici molto antiche AA VV 2001 La ricchezza di testimonian. ze storiche testi antichi mosaici resti di manufatti risalenti all epoca degli Etruschi e dei Romani. forniscono piena percezione dell attenzione dedicata nel tempo alle produzioni ittiche nelle nostre. aree geografiche mediterranee, L acquacoltura italiana cresciuta come attivit fortemente diversificata grazie alla elevata diversi. t ambientale che caratterizza il nostro territorio La scelta di siti adatti stata sempre ed tutt o. ra l arma vincente del successo in acquacoltura naturalmente se accompagnata dalla corretta. capacit di gestione dei processi e di definizione del destino dei prodotti. L acquacoltura italiana infatti il risultato di una forte interazione tra potenzialit degli ambienti. e capacit di trasformazione degli stessi da parte delle comunit locali e in tempi pi moderni. da parte delle imprese soprattutto la gestione ittica delle lagune costiere che nel nostro Paese. vanta una tradizione antica e consolidata, La piscicoltura marina tradizionale italiana nata nelle lagune costiere e ha raggiunto nella valli. coltura il modello pi avanzato fin dalla fine degli anni sessanta La messa a punto delle tecniche. di riproduzione sviluppatesi dagli inizi degli anni settanta ha dato l avvio alla piscicoltura marina. moderna in Italia Ravagnan 1978 1992, Anche la molluschicoltura italiana ha avuto origine nelle aree marine costiere confinate come.
lagune golfi protetti e aree portuali, L acquacoltura marina iniziata con l allevamento delle specie che naturalmente frequentano. aree costiere confinate essendo capaci di sopportare gli stress dovuti alle variazioni termiche e di. salinit Tali specie come spigole o branzini e anguille si sono rivelate anche le pi attrezzate. per sopportare le manipolazioni umane insite nel processo produttivo quali raccolta di giovanili. trasporto selezione trasferimento alle peschiere di sverno trasferimento e stabulazione nei vivai. Tradizione e mercato una base solida da cui partire. Il contributo italiano allo sviluppo dell acquacoltura mediterranea stato fondamentale sia per la. antica tradizione che vanta il nostro Paese sia per l impegno pubblico a sostegno della crescita in. questo settore sia soprattutto per la spinta di imprenditori curiosi e appassionati Gli italiani tra i. primi hanno sperimentato l accesso ai contributi comunitari in conto capitale per realizzare impianti. di acquacoltura Agli inizi degli anni ottanta l Italia inoltre ha sostenuto la FAO attraverso il progetto. Medrap per lo sviluppo dell acquacoltura nel Mediterraneo fornendo i primi rudimenti di acqua. coltura anche in Grecia e Turchia Paesi che oggi rappresentano poli produttivi di grande rilevanza. L Italia quindi grazie alla tradizione nelle produzioni lagunari e vallive all abilit nella raccolta. dei giovanili di spigole orate e mugilidi e nella pesca delle ceche di anguilla ha assunto nella. fase di avviamento un ruolo centrale per l acquacoltura marina mediterranea Il prestigio italiano. stato anche legato alla domanda di un mercato nazionale interessato soprattutto alla produ. zione di spigole orate e anguille specie che hanno sempre trovato grande apprezzamento nei. mercati ittici della nostra penisola Anche se attualmente le dinamiche di mercato sono com. pletamente cambiate nelle fasi pionieristiche dell acquacoltura marina mediterranea il mercato. italiano ha rappresentato un punto di attrazione per la possibilit di vendere a prezzi elevati. soprattutto in prossimit delle feste natalizie, Le forze in gioco nella modernizzazione. Considerando il fiorente avvio dell acquacoltura mediterranea in Paesi come l Italia e la Francia. si sarebbe potuto prevedere uno sviluppo pi consistente di quanto osservato ma vincoli di varia. natura hanno in parte contenuto le dimensioni del processo di crescita in questi Paesi. Per analizzare lo sviluppo del settore necessario considerare due aspetti tecnici il primo relati. vo alla messa a punto dell ingrasso il secondo relativo alla messa a punto della riproduzione arti. ficiale e dell allevamento di larve e post larve Le conoscenze e le competenze acquisite in secoli. di pesca del novellame di specie marine destinato al ripopolamento delle valli salse da pesca del. Nord Adriatico e i laghi vulcanici dell Italia centrale hanno favorito enormemente la messa a punto. delle tecniche di ingrasso per i giovanili di orate e spigole. Partendo da giovanili selvatici infatti sono iniziate le prime prove di ingrasso di specie marine. usando tecnologie da troticoltura alimenti artificiali formulati per trote o pastoni umidi integrati da. pesce azzurro fresco stato cos avviato il processo per portare in condizioni di cattivit alcune. tra le specie pi pregiate e apprezzate della nostra tradizione. Pu essere difficile pensare che l esperienza italiana in troticoltura abbia stimolato l idea di allevare. altre specie ittiche in ambienti diversi ma molte cose sono state desunte proprio dalla troticoltura. Basta considerare l imprinting dato ai modelli di allevamento intensivo nelle vasche a terra di prima. generazione per specie marine eurialine come anche lo stimolo che la forte base scientifica per la. troticoltura ha offerto per la fase di avvio delle attivit pilota per l ingrasso Ghittino 1969. Dunque la localizzazione in poli produttivi lagunari in cui era gi radicata una cultura ittica e una. capacit di eseguire movimenti a terra per realizzare escavi canali vasche ha rappresentato un. importante impulso per lo sviluppo dell acquacoltura marina italiana moderna Infatti le fasce non. bonificate per scopi agricoli perch soggette al contenuto salino del suolo e delle falde acquifere. hanno rappresentato aree di elezione per impianti di piscicoltura a terra La disponibilit di acque. di pozzo e di reti dei canali di bonifica ha ulteriormente amplificato le potenzialit di tali aree verso. la destinazione d uso per acquacoltura, Gli impianti intensivi in aree sensibili. La realizzazione di impianti di acquacoltura in aree costiere salmastre ha generato anche conflitti. a causa della vulnerabilit ambientale di tali zone umide considerate gli ultimi residui di ecosiste. mi sensibili e peculiari delle nostre coste anche se le stesse erano state considerate malsane sino. a pochi decenni prima perch improduttive malariche soggette ad alluvioni ecc Ministero dei. lavori pubblici Ministero dell agricoltura e delle foreste Magistrato delle acque 1937. I pi anziani addetti ai lavori ricordano quando si progettarono e realizzarono con consistenti. investimenti pubblici e privati i primi impianti intensivi per anguille in grandi vasche in terra alimen. tate con acque salmastre e come in occasioni di forti acquazzoni le anguille risalivano le sponde. per disperdersi nei canali circostanti I limiti tecnici di alcuni impianti progettati per allevare anguille. trovarono quindi valida riconversione per l allevamento di altre specie ittiche con una biologia. meno complessa e sulle quali era pi facile capitalizzare le conoscenze disponibili da altre forme. 324 Sezione seconda Capitolo 5 L acquacoltura, di allevamento ittico intensivo Molte esperienze di allevamento intensivo di spigole e orate si svi. lupparono proprio nella fase di riconversione di vasche dedicate inizialmente all anguillicoltura ma. che avevano avuto esiti negativi perch ubicate in aree con condizioni inadatte alla produzione. economica di questa specie, Per contro non sono mancate delle vere eccellenze italiane nel campo dell anguillicoltura che.
hanno saputo integrare corretti modelli di gestione con formulazioni mangimistiche performanti. Successivamente la disponibilit di giovanili da avannotterie e la produzione di alimenti corretta. mente formulati hanno consolidato la capacit di ingrasso a terra di spigole e orate determinan. do una rapida crescita iniziale del settore, In questa fase pioneristica un ondata di eccessivi ottimismi ha indotto a pensare che fosse pos. sibile allevare pesci marini ovunque Vasche realizzate in aree perilagunari con acque fredde di. inverno e calde d estate impianti realizzati su layout fotocopiati di troticolture di alta montagna. uso eccessivo del calcestruzzo e del cemento armato caratterizzarono le prime fasi dell av. viamento della piscicoltura marina italiana nell ambito di un processo che stava investendo il. Mediterraneo e il mondo intero Anche altri Paesi lavoravano sulle stesse specie e mentre si. avviavano collaborazioni sorgevano anche forti competizioni. Spesso ci si chiede se la disponibilit di contributi in conto capitale abbia distorto le valutazioni di. molti imprenditori sul reale significato del fare acquacoltura Oggi a distanza di oltre trenta anni. tra le aziende in salute si trovano quelle che hanno superato la fase di selezione che al contrario. ha colpito imprese improvvisate e non attrezzate alle sfide dell acquacoltura Tali sfide infatti. richiedono dedizione totale capacit tecnica elevata e appropriate capacit finanziarie. Poche sono oggi in Italia le imprese che hanno una dimensione adatta per affrontare le sfide del. futuro produzioni di qualit sia per quanto riguarda gli avannotti sia per quanto riguarda i prodotti. ingrassati e la capacit di reggere alla competizione crescente con altre produzioni mediterranee. sono alla base del loro successo, La competizione, Lo sviluppo dell acquacoltura in Grecia grazie all ampia disponibilit di aree protette dalle dina. miche meteo marine come il moto ondoso ha animato inizialmente una forte competizione con. le produzioni italiane Tuttavia l appartenenza dei due Paesi all Unione europea ha garantito un. mercato aperto senza barriere, Il modello dell acquacoltura greca come anche quello della Spagna si ispirato positivamente. all esperienza pionieristica italiana e francese utilizzando anche le nuove tecnologie importate. dal Nord Europa e dal resto del mondo Inoltre le imprese hanno adottato scelte strategiche di. politiche finanziarie aggressive per raggiungere dimensioni produttive adatte ad approvvigionare. i mercati con quantit idonee di prodotto e con prezzi accessibili Questo ha portato la grande. distribuzione organizzata GDO ad interessarsi ai prodotti della piscicoltura marina mediterranea. Verso la fine degli anni ottanta in Italia iniziata una nuova fase durante la quale il confronto con i. mercati esterni ha spinto al recupero di competitivit Sono iniziate infatti in questo periodo le espe. rienze di allevamento in gabbie in mare un tipo di allevamento partito in ritardo nel nostro Paese so. prattutto per la natura delle coste ma anche per i vincoli di natura ambientale non sempre inseriti in. politiche virtuose per la difesa del mare e per un quadro di notevoli incertezze di natura burocratica. Un esempio di questo tipo di esperienza in Italia quello dell ingrasso del tonno rosso L Italia nel. Mediterraneo dispone ancora della flotta pi importante di unit tonniere che praticano la pesca. con reti a circuizione 12 unit nel 2011 Da questo tipo di pesca si catturano i tonni rossi vivi. che vengono trasportati nelle gabbie di ingrasso anche a lunghe distanze Come noto tale pra. tica ha lo scopo di rendere i tonni appropriati al mercato giapponese che domanda tonno rosso. grasso per il consumo del sashimi Lovatelli e Holthus 2008 I guadagni generati dall ingrasso. del tonno destinato al mercato giapponese all inizio sono stati elevatissimi Quando l ICCAT ha. imposto le prime regole con l istituzione delle quote ben pochi le rispettavano per mancanza di. un sistema di controllo soprattutto dei mercati I pescatori italiani guadagnavano comunque molto. meno del previsto mentre i guadagni erano ingenti per i proprietari delle gabbie in mare In Italia. l autorizzazione per l istallazione di gabbie per tonni stata molto osteggiata per una serie di ragioni. Alcune di queste condivisibili riguardano il fatto che l acquacoltura del tonno non regolata avrebbe. causato un prelievo eccessivo sullo stock di tonno rosso sotto la giurisdizione ICCAT Altre meno. condivisibili riguardano l impatto che l acquacoltura da ingrasso del tonno avrebbe sull ambiente. In realt tale impatto risulta contenuto dal momento che questa tecnica si pratica su batimetrie. severe anche 50 metri e oltre e in aree con elevato idrodinamismo si pu escludere l inquinamento. genetico e infine il pesce somministrato come cibo viene controllato dal punto di vista sanitario e. abbattuto correttamente, Il tonno rosso stimato specie totemica per la conservazione della biodiversit marina ha spinto. a considerazioni di pianificazione sbagliate che pur non generando condizioni migliori di tutela. della specie hanno ridotto i benef ci economici provocando ad esempio un ritardo nella possibi. lit di valorizzare al meglio la parte di quota italiana che l ICCAT assegna all UE Solo oggi in Italia. si stanno stabilizzando poche esperienze di ingrasso che potrebbero permettere una migliore. valorizzazione del nostro pescato ma di fatto gli operatori italiani sono fuori per ora da questo. Relazioni pesca acquacoltura, Le considerazioni sulle relazioni tra pesca del tonno rosso e sua valorizzazione attraverso.
l ingrasso si prestano per stimolare considerazioni sulle relazioni pesca acquacoltura Cataudella et. al 2005 Pesca e acquacoltura infatti se correttamente pianificate possono avere effetti sinergici. di primaria importanza proprio per accelerare il percorso verso la loro sostenibilit. L Italia quindi grazie alla tradizione nelle produzioni lagunari e vallive all abilit nella raccolta dei giovanili di spigole orate e mugilidi e nella pesca delle ceche di anguilla ha assunto nella fase di avviamento un ruolo centrale per l acquacoltura marina mediterranea Il prestigio italiano stato anche legato alla domanda di un mercato nazionale interessato soprattutto

Related Books

CAP TULO II EL CASO DEL SEGUNDO CUARTETO DE CUERDAS DE

CAP TULO II EL CASO DEL SEGUNDO CUARTETO DE CUERDAS DE

cuatro instrumentos creado por una polirritmia de 8 contra 7 contra 6 contra 5 entre las cuatro voces y en cm La melod a de este tema esta construido sim tricamente en una l nea que va de Eb a Bb dividida en tres c lulas Fig 2 1 2 1 Fig 2 1 2 1 Schnittke A Cuarteto no 2 Esta melod a se relaciona en heteofon a con respuestas mel dicas de las otras voces La armon a mantiene un

FON TICA ARTICULATORIA El aparato fonador humano

FON TICA ARTICULATORIA El aparato fonador humano

Estos hechos fisiol gicos est n en perfecta armonia con las leyes f sicas que determinan la frecuencia propia de los cuerpos vibrantes Las cuerdas vocales vibran en forma horizontal cuando se cierra y se abre sucesivamente la glotis Las cuerdas se unen una contra la otra comenzando por abajo hasta que el cierre es completo La presi n del aire subgl tico espiraci n tiende a separar

LA TAPA DE LA GUITARRA CL SICA Y SUS VARETADOS

LA TAPA DE LA GUITARRA CL SICA Y SUS VARETADOS

5 2 mm de espesor con la contra de incrementar el peso de 46 a 73 gramos Esta ligereza a ade espontaneidad vivacidad a las notas producidas y mejor definici n del sonido El sonido completo despu s de un golpe con el dedo aparece m s r pidamente la llegada de los arm nicos que constituyen las caracter sticas de este se forman m s r pidamente seg n mi experiencia La secci n

OSCAR HERRERO EDICIONES www oscarherreroediciones es Tel

OSCAR HERRERO EDICIONES www oscarherreroediciones es Tel

CONTRA LAS CUERDAS 1 Autor PABLO SAN NICASIO Libro de entrevistas Paco de Luc a Serranito Manolo Sanl car Tomatito Gerardo Nu ez Formato 17x24 310 p ginas ESPA OL CONTRA LAS CUERDAS 2 Autor PABLO SAN NICASIO Libro de entrevistas Riqueni Ca izares Vicente Amigo Antonio Rey Josemi Carmona

Utilization of crab shell derived chitosan in nanoparticle

Utilization of crab shell derived chitosan in nanoparticle

Utilization of crab shell derived chitosan in nanoparticle synthesis for curcumin delivery N Shobana1 P Senthil Kumar2 P Raji1 Using an alternate and new cross linking agent may lead to formation of smaller sized nanoparticles which may be better than the commonly used cross linkers such as sodium TPP and barium chloride Curcumin is a hydrophobic drug with multiple bioactivities

Research Article Synthesis and Antioxidant Activities of

Research Article Synthesis and Antioxidant Activities of

Research Article Synthesis and Antioxidant Activities of Novel 5 Chlorocurcumin Complemented by Semiempirical Calculations AhmedA Al Amiery 1 2 AbdulAmirH Kadhum 1 HasanR Obayes 2 andAbuBakarMohamad 1 Department of Chemical amp Process Engineering Universiti of Kebangsaan Malaysia UKM Bangi Selangor Malaysia

Synthesis of Novel Aza aromatic Curcuminoids with Improved

Synthesis of Novel Aza aromatic Curcuminoids with Improved

Synthesis of Novel Aza aromatic Curcuminoids with Improved Biological Activities towards Various Cancer Cell Lines Atiruj Theppawong a Tim Van de Walle Charlotte Grootaert b Margot Bultinck Tom Desmet c John Van Camp b and Matthias D hooghe a 1 Introduction Curcumin isolated from a local plant in Asia and also known as the golden spice is frequently used as a food additive

4 Facile Synthetic Design and Characterization of Curcumin

4 Facile Synthetic Design and Characterization of Curcumin

Facile Synthetic Design and Characterization of Curcumin Metformin Adduct Potential Insights into the Role of This Conjugate in Diseases of Aging Bishambar Dayal1 2 Apexa Mehta1 2 Abhimanyu Teja Yarramaneni1 2 Biren Patel1 2 Sagar Patel1 2 James Patrick O Connor2 Michael Anthony Lea2 and Jesse Chou3 1 Department of Medicine Rutgers University New Jersey Medical School Newark

a c e u t i c a Analytica rm h cta Pharmaceutica Longdom

a c e u t i c a Analytica rm h cta Pharmaceutica Longdom

the synthesis of GNPs of curcumin using polymer for conjugation to deliver to cancer cell 31 But it was observed that upon conjugation the drug was less bioavailable for its activity as an important therapeutic group of the drug was bound irreversibly with conjugating agent 30 Hence it is necessary to see that during conjugation the activity of the drug is maintained and at the same time

A study on synthesis and biological evaluation of curcumin

A study on synthesis and biological evaluation of curcumin

A study on synthesis and biological evaluation of curcumin pyrazole derivatives for anticancer and antioxidant properties 1Sharada Angatahally Chandrashekariah 2Honnalagere Ramesh Puneeth 1Associate Professor of Biochemistry 2Student Department of Biochemistry Yuvaraja s College University of Mysore Mysuru Karnataka India 570005 ABSTRACT A series of curcumin pyrazole derivatives 2a

Manual de Instalaci n Usuario y Control remoto Carrier

Manual de Instalaci n Usuario y Control remoto Carrier

Manual de Instalaci n Usuario y Control remoto Muchas gracias por comprar nuestros equipos de aire acondicionado Antes de utilizar su equipo de aire acondicionado por favor leer detenidamente el presente manual y conservarlo para futuras consultas Acondicionador de aire de habitaci n Tipo Split de pared Manual v lido para los modelos Conjuntos splits 53CMC09015F 53HMC09015F 53CMC12015F