C C N L Per I Dipendenti Del Settore Turismo E Pubblici-Books Pdf

C C N L per i dipendenti del settore TURISMO E PUBBLICI
14 Jan 2020 | 44 views | 0 downloads | 201 Pages | 2.74 MB

Share Pdf : C C N L Per I Dipendenti Del Settore Turismo E Pubblici

Download and Preview : C C N L Per I Dipendenti Del Settore Turismo E Pubblici


Report CopyRight/DMCA Form For : C C N L Per I Dipendenti Del Settore Turismo E Pubblici



Transcription

Premessa generale 17, PARTE GENERALE 21, TITOLO I VALIDIT E SFERA DI APPLICAZIONE 21. CAPO I VALIDITA E SFERA DI APPLICAZIONE 21, Assetti contrattuali 21. Articolo 1 Validit e sfera di applicazione 21, Articolo 2 Inscindibilit delle norme contrattuali 21. Articolo 3 I servizi organizzati in comune da pi unit aziendali 22. TITOLO II RELAZIONI SINDACALI 23, CAPO I DIRITTI DI INFORMAZIONE 23. Articolo 4 L attivit a livello nazionale 23, Articolo 5 L attivit a livello territoriale 23.
Articolo 6 L attivit a livello aziendale 23, CAPO II PARI OPPORTUNIT UTILIZZO DEGLI IMPIANTI POLITICA ATTIVA DEL LAVORO 24. Articolo 7 Pari opportunit 24, Articolo 8 Forme di utilizzazione degli impianti nei periodi di bassa stagione 24. Articolo 9 Misure a sostegno del lavoro a livello regionale e sub regionale 25. TITOLO III SECONDO LIVELLO DI CONTRATTAZIONE 26, CAPO I SECONDO LIVELLO DI CONTRATTAZIONE 26. Articolo 10 Contrattazione integrativa 26, Articolo 11 Premio di risultato 26. Articolo 12 Indicatori 27, Articolo 13 Materie della contrattazione 27.
Articolo 14 Clausole di uscita 30, Articolo 15 Retribuzione onnicomprensiva 30. Articolo 16 Archivio dei contratti 31, CAPO II ENTI BILATERALI 31. Premessa 31, Articolo 17 Operativit dell Ente Bilaterale per il settore del Turismo 31. Articolo 18 Sostegno al reddito 32, Articolo 19 Articolazioni territoriali di EBITEN 32. Articolo 20 Ulteriori attivit demandate all EBITEN 33. Articolo 21 Finanziamento 33, Articolo 22 Conciliazione delle controversie 34.
CAPO III FORMAZIONE 34, Articolo 23 La formazione professionale e la formazione continua 34. Articolo 24 Il Fondo interprofessionale per la formazione continua dei lavoratori del Settore Turismo 35. CAPO IV MERCATO DEL LAVORO PARI OPPORTUNITA E CONCILIAZIONE 35. Premessa 35, Articolo 25 Evoluzione a livello europeo in materia sociale 36. Articolo 26 Pari opportunit 36, Articolo 27 Occupazione mercato del lavoro formazione e qualificazione professionale 37. Articolo 29 Procedure per la composizione delle controversie collettive 39. Articolo 30 bis Clausola compromissoria 42, Articolo 30 ter Contributi di assistenza contrattuale 43. Articolo 31 Procedure di conciliazione ed arbitrato relative alle sanzioni disciplinari 43. Articolo 32 Procedure di conciliazione ed arbitrato relative ai licenziamenti individuali 43. Articolo 33 La procedura di arbitrato relativa al licenziamento individuale 44. Articolo 34 La decisione del Collegio arbitrale relativa al licenziamento individuale 44. CAPO V ATTIVIT SINDACALE 44, Articolo 35 Delegato aziendale 44.
Articolo 36 Dirigenti sindacali 44, Articolo 37 Permessi sindacali 45. Articolo 38 bis Rappresentante Sindacale del Territorio 47. Articolo 39 Diritti sindacali i permessi non retribuiti dei dirigenti sindacali e l aspettativa in caso di. cariche pubbliche e sindacali 47, Articolo 40 Diritto di affissione 47. Articolo 41 Assemblea 48, Articolo 42 Referendum 48. Articolo 43 Norma di rinvio 48, Articolo 44 Compiti dell EBITEN in materia di rappresentanza sindacale 48. Articolo 45 Contributi associativi per le Organizzazioni Sindacali firmatarie del presente C C N L 48. TITOLO IV CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE 49, CAPO I CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE 49.
Articolo 46 Classificazione del personale 49, Articolo 47 Funzioni dell EBITEN per la classificazione del personale 51. Articolo 48 Classificazione del personale la regolamentazione dell inquadramento dei lavoratori 51. Articolo 49 Passaggi di qualifica 51, Articolo 50 Mansioni promiscue 51. TITOLO V MERCATO DEL LAVORO 52, Premessa 52, CAPO I DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO 53. Premessa 53, Articolo 51 Tipologie di apprendistato 53. Articolo 52 Computo del contratto di apprendistato 54. Articolo 53 Durata 54, Articolo 54 Riconoscimento di precedenti periodi di apprendistato 55.
Articolo 55 Periodo di prova 55, Articolo 56 Numero di apprendisti e proporzione numerica 55. Articolo 57 Orario di lavoro 56, Articolo 58 Retribuzione 56. Articolo 59 Obblighi del datore di lavoro 56, Articolo 60 Obblighi dell apprendista 57. Articolo 61 Conseguimento della qualifica 57, Articolo 62 Conclusione del rapporto 57. Articolo 63 Formazione dell apprendista 58, Articolo 64 Referente aziendale per l apprendistato tutor 59.
Articolo 65 Competenze dell Ente bilaterale in materia di apprendistato 59. CAPO II CONTRATTO A TEMPO PARZIALE 60, Articolo 66 Lavoro a tempo parziale 60. Articolo 67 Contratto a tempo parziale stipula dell atto scritto ed orario di lavoro 61. Articolo 68 Contratto a tempo parziale principi regolatori e lavoro supplementare 61. Articolo 69 Contratto a tempo parziale la verifica della corretta applicazione della relativa disciplina 62. Articolo 70 Clausole flessibili e clausole elastiche 63. CAPO III LAVORO A TEMPO DETERMINATO ED AZIENDE DI STAGIONE 64. Articolo 71 Disciplina del lavoro a tempo determinato 64. Articolo 72 Limiti quantitativi 65, Articolo 73 Nuove attivit 65. Articolo 74 Sostituzione e affiancamento 65, Articolo 75 Stagionalit 66. Articolo 76 Intensificazioni dell attivit lavorativa in determinati periodi dell anno 66. Articolo 77 Cause di forza maggiore 66, Articolo 78 Monitoraggio 66. Articolo 79 Diritto di precedenza 67, Articolo 80 Informazioni 67.
Articolo 81 Formazione 67, CAPO IV SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO 67. Articolo 82 Somministrazione di lavoro presupposti oggettivi soggettivi e percentuale dei lavoratori 67. Articolo 83 Somministrazione di lavoro le comunicazioni del datore di lavoro 68. Articolo 84 Somministrazione di lavoro la progettazione di iniziative dell Ente bilaterale per la. formazione dei lavoratori temporanei 69, CAPO V LAVORO EXTRA E DI SURROGA 69. Articolo 85 Lavoro extra e di surroga 69, CAPO VI LAVORATORI STUDENTI 69. Articolo 86 La stipula dei contratti a termine con lavoratori studenti 69. CAPO VII LAVORO RIPARTITO E LAVORO INTERMITTENTE 70. Articolo 87 Contratto di lavoro ripartito 70, Articolo 88 Lavoro intermittente o a chiamata 70. CAPO VIII QUOTE DI RISERVA 71, Articolo 89 Criteri di calcolo della quota di riserva obbligatoria 71.
TITOLO VI RAPPORTO DI LAVORO 72, CAPO I INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO 72. Articolo 90 Assunzione 72, CAPO II PERIODO DI PROVA 73. Articolo 91 Periodo di prova 73, Articolo 92 La durata del periodo di prova 73. CAPO III MINORI 73, Articolo 93 Tutela 73, Articolo 94 Lavoro minori il periodo di riposo settimanale 74. CAPO IV ORARIO DI LAVORO 74, Articolo 95 Orario normale settimanale 74.
Articolo 96 Flessibilit dell orario contrattuale di lavoro 75. Articolo 97 Durata massima dell orario di lavoro 75. Articolo 98 Riposo giornaliero 75, Articolo 99 Riduzioni o variazioni dell orario 76. Articolo 100 Lavoro straordinario 76, Articolo 101 Ripartizione dell orario di lavoro giornaliero 77. Articolo 102 Distribuzione dell orario settimanale 77. Articolo 103 L affissione delle tabelle dei turni dei servizi e relativi orari e delle qualifiche del personale. Articolo 104 Diverse regolamentazioni dell orario annuo complessivo 78. Articolo 105 Riposi compensativi e Banca delle ore 78. Articolo 106 Orario di lavoro dei minori 79, Articolo 107 Riposo dei minori 79. Articolo 108 Recuperi 80, Articolo 109 Intervallo per la consumazione dei pasti 80. Articolo 110 Lavoro notturno 80, Articolo 111 Lavoratori notturni 80.
CAPO V RIPOSO SETTIMANALE 81, Articolo 112 Riposo settimanale 81. Articolo 113 Lavoro domenicale 81, CAPO VI FESTIVIT 81. Articolo 114 Festivit trattamento normativo ed economico 81. Articolo 115 Festivit soppresse trattamento normativo ed economico 83. CAPO VII FERIE 83, Articolo 116 Computo del periodo di ferie 83. Articolo 117 La determinazione del periodo di ferie 83. Articolo 118 Il trattamento normativo ed economico spettante durante il periodo di ferie 84. Articolo 119 Il prolungamento del periodo di ferie e la sospensione dell attivit aziendale disciplina. applicabile 84, CAPO VIII PERMESSI E CONGEDI 85, Articolo 120 Congedo per matrimonio 85. Articolo 121 Permessi per decesso e gravi infermit 85. Articolo 121 bis Congedi per gravi motivi familiari 86. Articolo 122 Permessi per elezioni 86, Articolo 123 Permessi per lavoratori studenti Diritto allo studio 86.
CAPO IX NORME DI COMPORTAMENTO 88, Articolo 124 Doveri del lavoratore 88. Articolo 125 Sanzioni disciplinari 88, Articolo 126 Comportamenti sanzionabili 89. Articolo 127 Assenze non giustificate 92, Articolo 128 Divieto di accettazione delle mance 93. Articolo 129 Consegne e rotture 93, Articolo 130 Utensili di lavoro obblighi del datore di lavoro 93. Articolo 131 Utensili di lavoro il risarcimento danni in caso di furto imputabile al personale 93. Articolo 132 Corredo Abiti di servizio 93, CAPO X NORME SPECIFICHE PER L AREA QUADRI 94.
Articolo 133 Quadri Disposizioni generali 94, Articolo 134 Indennit di funzione 94. Articolo 135 Formazione ed aggiornamento 94, Articolo 136 Responsabilit civile 94. TITOLO VII TRATTAMENTO ECONOMICO 95, CAPO I ELEMENTI DELLA RETRIBUZIONE 95. Articolo 137 Elementi della retribuzione 95, Articolo 138 La regolamentazione del trattamento economico 95. Articolo 139 Determinazione della retribuzione giornaliera 95. Articolo 140 Determinazione della retribuzione oraria 95. CAPO II PAGA BASE NAZIONALE 95, Articolo 141 Paga base nazionale 95.
Articolo 142 Indennit di contingenza 97, Articolo 143 Lavoratori minorenni 98. Articolo 144 La retribuzione dei lavoratori extra e di surroga 98. CAPO III CORRESPONSIONE DELLA RETRIBUZIONE 99, Articolo 145 Corresponsione della retribuzione 99. CAPO IV ASSORBIMENTI 99, Articolo 146 Assorbimenti 99. CAPO V SCATTI DI ANZIANIT 99, Articolo 147 Scatti di anzianit ed anzianit di servizio 99. Articolo 148 La maturazione del primo scatto di anzianit per il personale di et pari o superiore a 21. CAPO VI MENSILIT SUPPLEMENTARI 101, Articolo 149 Tredicesima mensilit 101.
Articolo 150 Quattordicesima mensilit 102, CAPO VII PREVIDENZA COMPLEMENTARE 103. Articolo 151 Previdenza complementare 103, CAPO VIII ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA 103. Articolo 152 Assistenza sanitaria integrativa 103, TITOLO VIII SOSPENSIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO 103. CAPO I MALATTIA 103, Articolo 153 Malattia ed infortunio definizione 103. Articolo 154 Malattia ed infortunio obblighi delle Parti 103. Articolo 155 Malattia ed infortunio le visite mediche di controllo e l obbligo di reperibilit del. lavoratore 104, Articolo 156 Malattia ed infortunio il rilascio della dichiarazione di responsabilit 105.
Articolo 157 Malattia ed infortunio trattamento normativo ed economico applicabile all apprendista. CAPO II INFORTUNIO 105, Articolo 158 Malattia professionale ed infortunio sul lavoro obblighi delle Parti 105. Articolo 159 Malattia professionale ed infortunio sul lavoro il divieto di cumulo con le indennit. corrisposte dall Inps 106, Articolo 160 Anticipazione indennit Inail 106. CAPO III CONSERVAZIONE DEL POSTO 106, Articolo 161 Malattia ed infortunio il diritto alla conservazione del posto di lavoro 106. Articolo 162 Malattia professionale ed infortunio sul lavoro il diritto alla conservazione del posto di. lavoro 106, Articolo 163 Malattia ed infortunio professionale od extraprofessionale regolamentazione applicabile. rinvio 107, Articolo 164 Lavoratori affetti da tubercolosi 107.
CAPO IV MATERNIT E PATERNIT 107, Articolo 165 La conservazione del posto di lavoro ed il trattamento economico applicabile 107. Articolo 166 Gravidanza e puerperio l integrazione dell indennit a carico dell Inps 109. Articolo 167 Gravidanza e puerperio diritti parentali 109. Articolo 168 Gravidanza e puerperio periodo di riposo ed assenze 110. CAPO V SERVIZIO MILITARE DI LEVA E CHIAMATA ALLE ARMI 112. Articolo 170 Servizio militare di leva 112, Articolo 171 Richiamo alle armi 112. TITOLO IX RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO 113, CAPO I RECESSO 113. Articolo 172 Recesso dal rapporto di lavoro 113, CAPO II PREAVVISO 113. Articolo 173 Preavviso di licenziamento o di dimissioni 113. Articolo 174 Indennit sostitutiva del preavviso 114. CAPO III DIMISSIONI 114, Articolo 175 Dimissioni la rinuncia al preavviso e la corresponsione della relativa indennit sostitutiva.
Articolo 176 Dimissioni la debenza del trattamento di fine rapporto 115. Articolo 177 Giusta causa 115, Articolo 178 Matrimonio 115. CAPO IV LICENZIAMENTI INDIVIDUALI PER GIUSTA CAUSA O GIUSTIFICATO MOTIVO 115. Articolo 179 Licenziamenti individuali per giusta causa o giustificato motivo 115. Articolo 179 bis Procedura 116, Articolo 180 Licenziamento simulato 117. Articolo 181 Licenziamento discriminatorio 117, Articolo 182 Matrimonio 117. CAPO V TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO 118, Articolo 183 Trattamento di fine rapporto ed indennit di anzianit criteri di calcolo 118. Articolo 184 Trattamento di fine rapporto modalit di corresponsione 118. Articolo 185 Trattamento di fine rapporto e decesso del dipendente diritti parentali 119. CAPO VI RESTITUZIONE DEI DOCUMENTI DI LAVORO 119, Articolo 186 La restituzione dei documenti di lavoro in caso di risoluzione del rapporto di lavoro 119.
TITOLO X VIGENZA CONTRATTUALE 119, CAPO I VIGENZA CONTRATTUALE 119. Articolo 187 Decorrenza e durata 119, Articolo 188 Procedure per il rinnovo del C C N L 119. Articolo 189 Disposizioni in caso di prima applicazione d. 2 Sommario Premessa generale

Related Books

An analysis of electricity system flexibility for Great

An analysis of electricity system flexibility for Great

An analysis of electricity system flexibility for Great Britain November 2016 2 David Sanders Alex Hart Manu Ravishankar and Joshua Brunert from the Carbon Trust wrote this report based on independent research and analysis It has engaged expert stakeholders and project partners from government industry and academia for this work The arbon Trust s mission is to accelerate the move to a

Preprint IEEE International Conference Probabilistic

Preprint IEEE International Conference Probabilistic

power system components are disconnected and load is shed Widespread cascading blackouts always involve many protec tion actions that interact with each other and with the power system transient dynamics that are excited by the progression of events 1 3 The protection system and transient inter actions that cause blackouts are often unusual rare or poorly understood interactions

EMTP based model for grounding system analysis Power

EMTP based model for grounding system analysis Power

1838 IEEE Transactions on Power Delivery Vol 9 No 4 October 1994 EMTP Based Model for Grounding System Analysis Frank E Menter Member IEEE Technical University of Aachen Aachen Germany Abshzct EMC and lightning protection analyses of large power systems require the knowledge of the dynamic

Analysis of Electric Power System Disturbance Data

Analysis of Electric Power System Disturbance Data

Analysis of Electric Power System Disturbance Data Jie Chen James S Thorp Manu Parashar School of ECE School of ECE School of ECE Cornell University Cornell University Cornell University Ithaca NY 14853 Ithaca NY 14853 Ithaca NY 14853 jc227 cornell edu jst6 cornell edu mp28 cornell edu Abstract In this paper NERC North American Reliability Council records of power system disturbances

Mortgage Tax Reforms in Sweden European Commission

Mortgage Tax Reforms in Sweden European Commission

EUROPEAN ECONOMY Economic and Financial Affairs ISSN 2443 8030 online Isabelle Justo Julien Hartley Fidel Picos and Sara Riscado ECONOMIC BRIEF 049 SEPTEMBER 2019 Mortgage Tax Reforms in Sweden Scope for a Double Dividend EUROPEAN ECONOMY European Economy Economic Briefs are written by the staff of the European Commission s Directorate General for Economic and Financial Affairs to

European Insurance Key Facts

European Insurance Key Facts

European premiums claims and benefits paid 9 2 1 Life insurance 16 2 2 Property amp casualty P amp C insurance 20 2 2 1 Motor insurance 23 2 2 2 Property insurance 25 2 3 Health insurance 27 3 Insurers investment portfolio 31 4 Companies and employees 37 5 Distribution channels 39

European Real Estate Fund Regimes PwC

European Real Estate Fund Regimes PwC

European REIM Tax Group Leader PricewaterhouseCoopers Luxembourg 1 corporate income tax subject to distribution requirements at least 85 of rental income capital gains and dividends must be distributed being met by the FPI Treatment of investors Unit holders are generally subject to tax only when the revenues recognised by the FPI are distributed There is an exception for capital

Mortgage Market Review FCA

Mortgage Market Review FCA

EBA Consumer Trends Report 2017

EBA Consumer Trends Report 2017

EBA CONSUMER TRENDS REPORT 2017 2 Contents List of abbreviations 3 Executive summary 4 Background 5 Chapter 1 Retail banking products and services 7 Mortgages 7 Consumer credit 8 Payment accounts 9 Deposits 10 Payment services including debit and credit cards and electronic money 12 Chapter 2 Topical issues 15 Indebtedness 16 Commercial lending practices 16 Household borrowing

A NEW MORTGAGE CREDIT EGIME FOR EUROPE

A NEW MORTGAGE CREDIT EGIME FOR EUROPE

arly in 2003 the Forum Group on Mortgage Credit set up by the European Commission met for the first time in order to take on the ambitious tasks of identifying and assessing the impact existing obstacles to the functioning of an Internal Market for mortgage credit and coming forward with concrete political recommendations on the necessary steps to aid its formation The group s work which

Resolving Residential Mortgage Distress Time to Modify

Resolving Residential Mortgage Distress Time to Modify

European Department Resolving Residential Mortgage Distress Time to Modify Prepared by Jochen R Andritzky1 Authorized for distribution by Craig Beaumont December 2014 Abstract In housing crises high mortgage debt can feed a vicious circle of falling housing prices